Barra delle Notizie

5 Videogiochi dimenticati che meritano una Remaster. Prima che sia troppo tardi

Molti videogiochi del passato che rischiano di cadere di oblio meriterebbero una seconda possibilità: ecco alcune gemme del retrogaming che potrebbero rinascere con una remaster

L’epoca della demonizzazione delle remaster si è conclusa con il fragore delle casse di legno esplose con i salti gioiosi del “nuovo” Crash Bandicoot. Il grande successo della N. Sane Trilogy e le speranze nutrite da coloro che attendono con ansia l’uscita di titoli come Final Fantasy VII o Shadow of the Colossus sono un importante segnale per tutti gli appassionati di videogiochi e le major del settore.

Che ci piaccia oppure no, le remaster continueranno ad essere una componente fondamentale dell’industria dei videogiochi nel corso dei prossimi anni: perchè non approfittare della situazione, quindi, e fare pressione sulle case di sviluppo indipendenti e i colossi del gaming per impegnarli a riprendere vecchi capolavori del passato che rischiano di cadere nel dimenticatoio?

L’osservatorio di NeptuneGames.it è un po’ ristretto, ma nel nostro piccolo cercheremo comunque di segnalarvi cinque (più otto) gemme del passato che meritano di vivere una seconda vita sulle console e sui sistemi da gioco più moderni. Per fare della remaster una pratica utile per le generazioni più giovani di videogamers, prima di tutto.

Gun.Smoke

gunsmokebanner

Gun.Smoke, il videogioco culto del 1985 con meccaniche di gioco classiche da sparatutto verticale, è stato progettato da Yoshiki Okamoto e sviluppato da Capcom.

Il protagonista di questo iconico titolo per cabinet arcade (ma conosciuto più che altro per la sua versione 8-bit per NES) ha il nome e la fondina di Billy Bob, un cacciatore di taglie e un mirabile pistolero messosi sulle tracce di una banda di criminali rintanatasi nei villaggi e nelle aree desertiche più pericolose del Selvaggio West. Nonostante sia conosciuto solo da chi ha avuto la fortuna di giocarlo negli anni ’80 e si sia fermata solo ad un capitolo, l’epopea arcade di Gun.Smoke può essere considerata a tutti gli effetti come il vero predecessore spirituale della serie di Red Dead.

Un’esperienza elettrizzante, una colonna sonora splendida, un livello di difficoltà elevato e un gameplay indimenticabile: Gun.Smoke è un classico senza tempo che potrebbe rifiorire e guadagnare milioni di nuovi fans come remaster (o remake) per PC e console moderne.

Call of Juarez: Bound in Blood

callofjuarezbanner

Rimaniamo nel Far West per immergerci nelle violente atmosfere di Call of Juarez: Bound in Blood, lo sparatutto in prima persona sviluppato da Techland e pubblicato nel 2009 da Ubisoft su PC, PS3 e X360.

Il milione e mezzo di copie vendute nell’anno di lancio e la straordinaria accoglienza ricevuta dalla stampa di settore non ha evitato il rapido declino della serie per colpa di sequel poco azzeccati. Alzi la mano chi continua a ricordare questo capolavoro di giocabilità e narrativa.

Prima che l’epopea western di Call of Juarez cada definitivamente nella spirale autodistruttiva in cui è inciampata negli ultimi anni la saga di Dead Island, quindi, dedichiamo questo spazio a Bound in Blood nella speranza che gli autori di Techland, o chi per loro, riprenda le redini di questo cavallo di razza prima che sia troppo tardi.

Forsaken

forsakenbanner

Uscito in un’epoca dominata dai platform, dagli action-adventure in terza persona e dai videogiochi di corse, lo sparatutto steampunk Forsaken ha profetizzato l’avvento degli arena shooter multiplayer.

E’ vero: la campagna principale era oscena, il layout dei livelli era estremamente confusionario e il sistema di progressione delle mappe sembrava scritto da una scimmia ubriaca, ma il modulo competitivo a schermo condiviso era rivoluzionario, con battaglie divertenti e mai banali.

Se ben progettato, e con una robusta iniezione di contenuti per la personalizzazione e la customizzazione del veicolo e del suo conducente, il “nuovo” Forsaken potrebbe ritagliarsi uno spazio estremamente ampio nel panorama degli eSports.

SimEarth

simearthbanner

L’indimenticabile videogioco simulativo alla luce nel 1990 dal team Maxis guidato dal papà di SimCity e The Sims Will Wright ha segnato una tappa fondamentale nella storia dei videogiochi gestionali.

Grazie a una serie infinita di parametri su cui agire, il titolo permetteva agli utenti di percorrere le ere geologiche plasmando da zero il mondo dei sogni e dando impulso alla vita digitale, sia essa rappresentata dai semplici microbi o dalle specie senzienti capaci di modificare a loro volta il proprio pianeta natale.

Una sua eventuale riproposizione come moderna remaster avrebbe un impatto devastante su un’industria dei videogiochi che fatica a trovare un senso a questa generazione di console e PC gaming. Un nuovo SimEarth ha tutte le carte in regola per dettare i nuovi standard tecnologici legati alla simulazione della fisica nei videogiochi next-gen, all’intelligenza artificiale e alla complessa interazione tra le azioni dell’utente e le modifiche al mondo di gioco.

Diddy Kong Racing

diddykongbanner

Tutti i fan di Nintendo 64 ricordano con nostalgia le ore passate a correre sui colorati tracciati di Diddy Kong Racing e si chiedono perchè Nintendo non abbia fatto di tutto per far sopravvivere e dare un futuro a questa serie dopo l’acquisizione di RARE da parte di Microsoft.

La versione di Diddy Kong Racing apparsa su Nintendo 64 qualche anno fa non ha reso giustizia al capolavoro originario e, al contrario, ha alimentato il dispiacere dei videogiocatori per l’assenza di progettualità e lungimiranza dimostrata da Nintendo.

La serie di Mario Kart, naturalmente, ha approfittato della situazione ma, al tempo stesso, ha sofferto della mancanza di competitori diretti nel genere degli arcade racing con una spiccata propensione al party game.

La remaster di Diddy Kong Racing, di conseguenza, avrebbe un beneficio doppio: da un lato garantirebbe uno slancio di originalità all’intero settore, mentre dall’altro lato offrirebbe agli appassionati un’esperienza di gioco completa sia in singleplayer (tutto merito di una sontuosa campagna) che in multiplayer.

8 altri grandi classici videogiochi del passato che meriterebbero una Remaster moderna

  • Snake Rattle ‘n’ Roll – NES
  • Rad Gravity – NES
  • Legend of Legaia – PlayStation 1
  • Waxworks – DOS
  • Tombi! – PlayStation 1
  • G – Gravity App – iOS
  • Kid Icarus – NES
  • The Last Ninja – Commodore 64, Amiga, ZX Spectrum
  • News in Pictures

    • Biomutant 09-22-2017
    • Dishonored Death of the Outsider (14)
    • Switchblade for PC and PS4 free-to-play vehicle shooter
    • Divinity Original Sin 2 (1)
    • Super Mario Odyssey - screenshots gallery (09-14-2017) (1)
    • Destiny 2 review
    • WWE 2K18 - screenshots gallery (09-09-2017) (1)
    • Destiny 2 - launch screenshots (09-06-2017) (1)
    • Alpha Protocol 2
    • The Last Tree - gameplay screenshots (04-09-2017) (1)
    • Hypernova Escape from Hadea (1)
    • All-Star Fruit Racing - screenshots gallery (09-02-2017) (1)
    • Bermuda - Lost Survival - screenshots gallery (09-01-2017) (1)
    • No Man's Sky - screenshots gallery (09-01-2017) (1)
    • Destiny 2 Official Companion App (1)
    • PS Plus September 2017 games for PS4, PS4 and PS Vita
    • Assassin's Creed Origins - screenshots gallery (08-28-2017) (1)
    • The Evil Within 2 - screenshots gallery (08-26-2017) (9)
    • Next Car Game Wreckfest - screenshots gallery (08-26-2017) (1)
    • Xbox Live Games With Gold September 2017
    • Biomutant
    • ps4 xbox one crossplay
    • The Escapists 2 main art
    • Destiny 2 launch (1)
    • 大王 アレクサンダー

      Forsaken is a solid pick but the rest? What the fuck seriously

    • Weird list.

    Advertisment ad adsense adlogger