Barra delle Notizie

Visage torna a terrorizzarci in immagini e video

Gli autori di SadSquare ci regalano delle nuove immagini e scene di gioco tratte dal loro prossimo horror in soggettiva ispirato a P.T. (Silent Hills) e The Grudge

Gli sviluppatori indipendenti di SadSquare aprono una nuova finestra sulla terrorizzante dimensione di Visage per darci in pasto delle nuove immagini e scene di gioco dedicate alla varietà delle ambientazioni che contraddistingueranno questo intrigante horror in soggettiva ispirato a The Grudge e alla demo P.T. di Silent Hills.

Il protagonista di Visage sarà lo sfortunato inquilino di una villetta infestata da fantasmi ed entità demoniache d’ogni sorta: il nostro scopo sarà quello di scoprire le cause di una simile attività paranormale attraverso l’esplorazione, in piena notte e in totale solitudine, delle stanze che compongono la casa e del giardino che la circonda. Solo i più audaci riusciranno a venire a capo dell’enigma prima di essere risucchiato nel vortice di tensione che ci accompagnerà per tutta la durata dell’avventura tra apparizioni a sorpresa, inseguimenti rocamboleschi e urla strazianti.

Il lancio di Visage dovrebbe avvenire tra la fine di quest’anno e l’inizio del 2018 su PC e, si spera, su Xbox One e PlayStation 4.

Uncertainty is the root of all fear…
Wander through the halls, explore each room and every corner of the house in search of an escape route. Uncertainty will keep you on your toes as you explore the creaky and noisy house, while each crack, each silent breath from a window, and each small event will drag you closer to death.

You are not alone…
Fear is your worst enemy; dark entities are attracted to it. Remain calm and escape terror at all costs, or you’ll come to realize the distant moanings coming from deeper in the house aren’t so distant after all.

History is never forgotten…
Many terrible things happened in this house. Brutality and violence stain every room, telling stories of a dark past, revealing the truth behind the curtain. A truth so disturbing you wish you could join the families that died here years ago. But even death won’t help you leave this dreadful place.

The many faces of death…
What would you become if you couldn’t even recognize yourself in the mirror? Each death has its visage. How will you face them?

Advertisment ad adsense adlogger